Calabria · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Museo dei Brettii e degli Enotri di Cosenza (CS)

Il Museo è ospitato nel quattrocentesco complesso monumentale di Sant’Agostino ed espone una ricca collezione archeologica. Il nucleo più consistente è legato agli scavi del 1888 finalizzati alla ricerca dell’antica Sybaris. In quell’occasione furono rinvenuti i corredi di una vasta necropoli a Torre Mordillo riferibili all’età protostorica e consistenti in contenitori in ceramica di varie forme e grandezze e da numerosi oggetti bronzei come fibule, rasoi, dischi, monili, asce, punte di lancia e coltelli. Altra scoperta fu un luogo di culto extra-urbano in località Cozzo Michelicchio, forse dedicato ad una divinità femminile e tra i più antichi dell’area sibarita. All’età ellenistica e romano-repubblicana risalgono molti altri reperti provenienti da diverse località della provincia di Cosenza (Corigliano Calabro, Montalto Uffugo, Luzzi, Carolei, Cerchiara di Calabria, ecc.), e particolarmente significativi sono gli oggetti rinvenuti nella città stessa di Cosenza fondata nel 356 a.C. dai Brettii e poi divenuta colonia romana. Dell’epoca romana è un’importante stele funeraria con iscrizioni in greco. Presente anche una sezione numismatica dall’epoca greca al medioevo e una collezione di documenti e cimeli di storia risorgimentale.

Il museo ha attivato il progetto Toccare è vedere e rende disponibile un servizio di visita tattile prenotabile telefonicamente.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web del museo.

Museo dei Brettii e degli Enotri – Cosenza (CS) | Indirizzo: vico Sant’Agostino, 3, 87100|Telefono: (+39) 0984 23303.

Calabria · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Parco Archeologico Marino “Calarcheo” di Reggio Calabria (RC)

Si tratta di un parco sottomarino molto suggestivo per gli amanti del mare e non solo! Un’esperienza multisensoriale che consente di conoscere, insieme al personale esperto, un mondo archeologico subacqueo fatto di anfore, colonne e capitelli, ad una profondità di dodici metri. Una guida personale accompagna durante l’immersione e tramite dispositivo auricolare fornisce tutte le informazioni storiche, biologiche e tecniche necessarie.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web di Calarcheo .

Parco Archeologico Marino “Calarcheo” – Reggio Calabria (RC)Indirizzo: via Gebbione a mare, 89121 | Telefono: +39 0965 626897.

Calabria · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Orto botanico di Cupone nel Parco Nazionale della Sila (CS)

Nel vasto del Parco Nazionale della Sila si può ritrovare un contatto diretto con la natura, approcciare con la sua ricca biodiversità, camminare lungo sentieri, praticare attività sportive e, perché no, mangiare anche gli ottimi prodotti locali! Si possono visitare musei dedicati alle tradizioni agricole, all’artigianato e ai prodotti locali e ci si può avventurare in un bosco di alberi imponenti e centenari, i cosiddetti “giganti della Sila”.

Nei pressi del lago Cecita, a quota 1156 metri si trova l’orto botanico, esteso per diecimila metri quadrati. Centoquindici le specie di flora montana che qui si possono individuare, accompagnate da pannelli in braille e a caratteri ingranditi che ne descrivono nome e caratteristiche. Sono disponibili pure dei contenuti audiodescrittivi delle varie essenze vegetali, scaricabili dal sito web del Parco e disponibili su lettore mp3, su richiesta presso il centro visita “Cupone”. All’ingresso un plastico in marmo consente di localizzare i percorsi. I sentieri, dotati di passamano, sono percorribili agevolmente per un totale di trecentocinquanta metri immersi nella natura, esplorabili con tatto, olfatto e udito.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web del Parco della Sila.

Orto botanico di Cupone nel Parco Nazionale della Sila (CS) | Indirizzo: comune di Spezzano della Sila (CS) | Telefono: 098476760 (Reparto Carabinieri Biodiversità di Cosenza)