Emilia Romagna · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Museo internazionale e biblioteca della Musica di Bologna (BO)

Il museo custodisce un ricco e variegato patrimonio di beni musicali ospitato all’interno del Palazzo donato alla città da Eleonora Sanguinetti nel 1986, adorno di affreschi di fine Settecento-inizi Ottocento. Sei secoli di storia della musica europea sono illustrati attraverso un centinaio di dipinti di personaggi illustri del mondo della musica, facenti parte della quadreria di Padre Martini – padre francescano, teorico della musica, musicista, compositore, accademico filarmonico – e più di ottanta strumenti musicali antichi. Tra i pezzi più particolari il clavicembalo e il monocordo del Trasuntino, il flauto a cinque canne, il pianoforte Pleyel del 1844 di Gioachino Rossini, vari corni inglesi, alcuni cornetti e oboi.

Il museo fa parte dell’Istituzione Bologna Musei e si affianca ad una ricca biblioteca musicale con manoscritti e libri a stampa. Il nucleo principale è quello di Padre Martini, consistente in migliaia di volumi musicali tra incunaboli, musica a stampa, manoscritti, libretti d’opera, ecc. Al fondo si aggiungono i volumi del discepolo Stanislao Mattei, l’archivio del Liceo Musicale nonché acquisti e doni di Gaetano Gaspari, bibliotecario del Liceo nel secondo Ottocento.

Nel museo sono disponibili mappe tattili accompagnate da testi in Braille che illustrano la storia e i caratteri di alcuni strumenti musicali esposti. Nella sezione dedicata alla notazione musicale alcune mappe permettono di esplorare il pentagramma, il tabulato e i neumi della notazione medievale mentre i testi descrittivi ripercorrono la storia della scrittura musicale dal Medioevo all’Ottocento. Un’altra sezione è dedicata al teatro comunale cittadino e le mappe tattili consentono di esplorarne la forma a confronto con quella di un anfiteatro a scaloni.

Le mappe come i testi si possono richiedere presso la biglietteria del museo; inoltre i testi sono disponibili in versione audio sull’App del museo stesso mediante un qualsiasi dispositivo mobile.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web del Museo internazionale e biblioteca della musica.

Museo internazionale e biblioteca della musica – Bologna (BO)|Indirizzo: Strada Maggiore, 34 – 40125|Telefono: +39 051 2757711.

Emilia Romagna · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (FE)

Presso il cinquecentesco Palazzo Costabili, progettato dall’architetto ferrarese Biagio Rossetti (1447-1516), è il Museo Archeologico dedicato ai reperti provenienti dalla città etrusca di Spina (VII-III secolo a.C.), importanti testimonianze delle attività quotidiane e del culto dei morti presso questo popolo. Oltre 4000 le tombe, infatti, ritrovate con il loro corredo funebre, composto da ceramiche a figure rosse, gioielli e bronzi. Suggestivi il salone delle Carte geografiche, la sala del Tesoro e la sala delle Piroghe tardo romane. 

Il percorso tattile di questo museo è composto da oggetti originali che possono essere esplorati con le mani, tra cui un servizio da simposio, e da alcune copie di altri reperti archeologici in stampa 3D in legno e in ceramica; schede e mappe a rilievo, forniti di testi in braille arricchiscono il percorso tattile. La presenza di sensori NFC (Near-field communication) e di QRcode permette di accedere a delle schede informative mediante smartphone e tablet. Disponibili anche audioguide scaricabili in qualsiasi momento, anche da casa, direttamente dal sito web del museo.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web del Museo Archeologico.

Museo Archeologico Nazionale – Ferrara (FE) | Indirizzo: presso Palazzo Costabili, detto di “Lodovico il Moro”, via XX settembre, 122, 44100 | Telefono: +39 0532 66299.