Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili · Sardegna

Museo Archeologico “Giuseppe Pau”, Antiquarium Arborense di Oristano (OR)

L’Antiquarium ospita collezioni già private poi passate al comune di Oristano per donazioni e acquisizioni. Si tratta di materiale cronologicamente databile dall’epoca prenuragica a quella medievale, oggetti di uso quotidiano e attestazioni delle civiltà locali. Importanti sono le testimonianze nuragiche qui conservate e quelle riferibili all’antica città di Tharros, di fondazione fenicia.

Risale al 2009 l’inaugurazione di una sezione tattile presso il museo realizzata in collaborazione col Museo Anteros di Bologna. Sono stati riprodotti alcuni manufatti artistici e archeologici a tuttotondo e in bassorilievo prospettico, adatti alla manipolazione. I materiali adoperati sono vari: bronzo, ceramica, gesso, legno, marmo; sono disponibili didascalie in braille e a caratteri ingranditi, audioguide e visite guidate.

Museo Archeologico “Giuseppe Pau”, Antiquarium Arborense-Oristano (OR)| Indirizzo: piazza Corrias, 09170 |Telefono: +39 0783 791262.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web dell’Antiquarium Arborense.

Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili · Sardegna

Museo Archeologico Nazionale di Cagliari (CA)

È il più importante museo archeologico della Sardegna. Nacque nell’Ottocento come un ambiente privato del viceré Carlo Felice nel palazzo Viceregio e custodiva antichi reperti archeologici, minerali e zoologici. Fu trasformato in un vero e proprio museo nel 1904 e poi riallestito nel 1993 all’interno della Cittadella dei Musei. Illustra la storia della Sardegna dall’età prenuragica all’età bizantina attraverso reperti di vario genere, in ceramica, pietra, bronzo e rame, corredi tombali, gioielli e steli.

Vincitore del progetto “cultura senza ostacoli” (2014-2016), il Museo Nazionale Archeologico di Cagliari, è stato rinnovato e riaperto al pubblico in veste completamente accessibile e con la nuova denominazione di Museo “Liquido”, in riferimento alla sua nuova accoglienza “fluida” a seconda delle esigenze di volta in volta diversificate per i suoi visitatori.

Nel museo è disponibile una mappa tattile del museo che aiuta a capire come è articolato, didascalie a caratteri ingranditi, una guida in braille con la descrizione e i disegni dei reperti più significativi, un pannello illustrativo tattile con le sagome in resina opaca delle varie forme di vasi e recipienti in ceramica. Su prenotazione è possibile accedere inoltre ad un laboratorio dove toccare reperti autentici e copie stampate in 3D, partecipare a visite guidate tattili e sensoriali. Sul sito web sono disponibili dei podcast per l’approfondimento di alcune opere del museo, elaborate in occasione della Biennale ArteInsieme 2020.

Per non udenti sono disponibili lungo il percorso museale dei video in Lingua Italiana dei Segni con sottotitoli in italiano e inglese.

Per info e approfondimenti si rimanda al sito web del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari

Museo Archeologico Nazionale, “Museo Liquido” – Cagliari (CA) Indirizzo: Cittadella dei Musei, piazza Arsenale 1, 09124 | Telefono: 070 60518245.