Basilicata · Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Chiese rupestri di Matera (MT)

Matera è nota per la sua particolare conformazione per cui viene soprannominata “Città dei sassi”. La città è scavata nella roccia e si presenta come un grande presepe. E’ stata nominata patrimonio UNESCO ed è stata Capitale italiana della cultura per l’anno 2019.

Alcune chiese cittadine sono costruite all’interno della roccia, al pari delle abitazioni, e appaiono molto suggestive e accessibili anche ai non vedenti e ipovedenti. Si tratta di San Pietro Barisano, Santa Lucia alle Malve, Santa Maria de Idris e la Basilica Cattedrale di San Giovanni in Monterrone. In ciascuna di queste chiese sono stati collocati dei pannelli tattili descrittivi della loro forma e del loro aspetto architettonico con testo in braille e presenza di QRcode e sensori NFC che consentono di usufruire di un audio/videoguida in italiano, inglese e Lingua Italiana dei Segni. In San Pietro Barisano è presente anche un plastico in scala che riproduce le più importanti strutture rupestri del territorio e si offre all’esplorazione tattile.

Nelle chiese di San Pietro Barisano e presso la chiesa di Mater Domini, le uniche accessibili alle persone con difficoltà motoria, sono stati installati anche dei visori che consentono di fruire virtualmente di tutto lo spazio architettonico anche laddove non fisicamente possibile.

Per ulteriori informazioni sull’accessibilità con particolare riguardo alle barriere architettoniche della città di Matera si invita a prendere visione della guida realizzata da Handy Superabile al seguente link.

Per info e approfondimenti sulle chiese rupestri, gli orari di apertura e le modalità di visita si rimanda al sito di oltrematera.

Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili · Piemonte

Basilica Cattedrale di San Giovanni Battista di Torino (TO)

La cattedrale fu costruita nel Quattrocento per volere dei Savoia e ampliata nel Seicento con la realizzazione pure della maestosa cupola di Guarino Guarini. Al suo interno conserva la Sacra Sindone. In occasione dell’ostensione nel 2000 è stata realizzata una copia tattile della santa reliquia oggi disponibile presso il Museo della Sindone (Via XX Settembre 87, 10122 Torino), dove sono raccolti documenti e testimonianze legate al sacro lino. Molte le opere d’arte che adornano l’edificio, scultoree e pittoriche nonché un organo a canne ottocentesco.

Alla cattedrale si lega il Museo Diocesano allestito nella chiesa inferiore, che valorizza e illustra la storia dell’edificio e le opere d’arte al suo interno.

Nella cattedrale è stata ricollocata di recente, dopo un restauro, l’Ultima Cena di Francesco Gagna, copia del 1800 del famoso Cenacolo Leonardiano esposto a Milano a Santa Maria delle Grazie. L’opera è posta in controfacciata sopra la porta e di fronte all’altare. È costituita da cinque tavole con un peso di più di ottocento chili. È stata realizzata una traduzione tridimensionale del dipinto in modo tale da renderla fruibile tattilmente.

Sul sito web del Duomo sono disponibili delle informazioni relative all’architettura e alle opere d’arte sia in formato testuale sia in forma audiodescritta.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web del Duomo di Torino.

Basilica Cattedrale di San Giovanni Battista – Torino (TO) |Indirizzo: Piazza San Giovanni, 10122|Telefono: 011 544667.

Italia · Lombardia · Musei e Siti Culturali Accessibili

Chiese di Milano (MI)

Al fine di migliorare l’accessibilità e abbattere le barriere percettivo-sensoriali, in quindici chiese milanesi, sono stati realizzati degli speciali leggii. Collocati all’ingresso di ciascuno di questi luoghi di culto, riproducono la pianta tattile dell’edificio e forniscono informazioni in lingua italiana e inglese e in Braille circa i vari ambienti, cappelle e le maggiori opere d’arte che vi si trovano. Inoltre un QRcode e un sensore NFC (Near Field Communication) consentono di accedere ad un audio-video guida direttamente dal proprio dispositivo mobile, tablet o smartphone. I contenuti audio si accompagnano a dei video sottotitolati in italiano e inglese e tradotti in Lingua dei Segni perché possano essere usufruiti dai non udenti. Grazie a queste tecnologie si possono scoprire le caratteristiche architettoniche e i caratteri storico-artistici di questi importanti edifici di età medievale e moderna.

Chiese interessate nel progetto:

San Vittore al Corpo, Santa Maria delle Grazie, Sant’Ambrogio, San Maurizio, San Lorenzo, Sant’Eustorgio, San Simpliciano, Sant’Alessandro, Santa Maria presso San Satiro, San Marco, Santa Maria dei Miracoli, San Nazaro in Brolo, San Fedele (da settembre), Sant’Antonio, Santa Maria della Passione.

Progetto analogo è stato avviato in alcune chiese di Venezia, alle quali ho dedicato un’articolo qui.

Italia · Musei e Siti Culturali Accessibili · Veneto

Chiese di Venezia (VE)

È stato avviato un progetto, che coinvolge ventitré chiese veneziane, volto al miglioramento dell’accessibilità e all’abbattimento di barriere percettivo-sensoriali.

Attualmente è stato completato in cinque chiese: il Santuario di LuciaSan Rocco, Santo Stefano, Santa Maria del Giglio e San Moisé. All’ingresso di ciascuno di questi luoghi di culto è stato collocato un leggio sul quale è riprodotta la pianta tattile e sono inserite delle informazioni in lingua italiana e inglese e in Braille circa i vari ambienti, cappelle e le maggiori opere d’arte che vi si trovano. Inoltre un QRcode e un sensore NFC (Near Field Communication) consentono di accedere ad un audio-video guida direttamente dal proprio dispositivo mobile, tablet o smartphone. I contenuti audio si accompagnano a dei video sottotitolati in italiano e inglese e tradotti in Lingua dei Segni perché possano essere usufruiti dai non udenti. Grazie a queste tecnologie si possono scoprire le caratteristiche architettoniche e i caratteri storico-artistici di questi importanti edifici, che ospitano tra l’altro alcuni capolavori del famoso pittore veneziano Jacopo Tintoretto.

Chiese interessate nel progetto:

Santuario di Lucia – Venezia| Indirizzo: Cannaregio, 272, 30121 | Contatti: info@santuariodilucia.it | Sito webSantuario di Lucia.

San Rocco – Venezia| Indirizzo: San Polo, 3052, 30125 | Telefono: 0415234864 | Sito webSan Rocco.

Santa Stefano – Venezia | Indirizzo: Campo Santo Stefano, 30124| Telefono: 041 2750462| Sito web: Santo Stefano.

Santa Maria del Giglio – Venezia |Indirizzo: Campo Santa Maria del Giglio San Marco, 30125 | Telefono: 041 2750462 | Sito webSanta Maria del Giglio.

San Moisè – Venezia | Indirizzo: Salita S. Moise, 1390/A, 30124 | Telefono: 041 528 5840.

Progetto analogo è stato avviato in alcune chiese di Milano, alle quali ho dedicato un’articolo qui.

Italia · Musei Tattili

Museo Tattile di Varese (VA)

Il museo, nato nel 2011, è unico nel suo genere! ospita un’ampia raccolta di modelli tattili in legno di architetture e loro dettagli, di significativi luoghi turistici italiani ed europei, ma anche mappe geografiche e illustrazioni di vie d’acqua e mulini, corredate di didascalie tradotte in braille. Durante l’anno il Museo organizza corsi di formazione, laboratori didattici per bambini, mostre e installazioni polisensoriali.

Per ulteriori informazioni si rimanda al sito web del museo: www.museotattilevarese.it 

Museo Tattile – Varese (VA) | Indirizzo: presso Villa Baragiola, via F. Caracciolo, 46, 21100 | Telefono: 0332 255637 | Indirizzo e-mail:  informazioni@museotattilevarese.it

museo-tattile-varese
Modello in legno di Castel del Monte (foto tratta dal sito web del museo tattile di Varese)